Loading...
Chi Sono 2018-02-28T22:23:19+00:00

Chi sono

Martina Giusti

Sono nata a terni ,una città sita nella verde Umbria.

Nella mia vita professionale, dopo aver preso il diploma scientifico e sperimentato un anno dell’università di economia e commecio,ho conseguito i tre anni di scuola di estetica,professione che ho poi esercitato per svariati anni anche come massaggiatrice.

Il contatto profondo e continuo con le persone,la conoscenza di alcuni grandi maestri che ho avuto occasione di seguire e un importante percorso personale svolto su di me, hanno fatto sì che affiorasse dalla mia parte più profonda il desiderio di occuparmi del benessere della persona in modo alternativo,lavorando armonicamente sulla sua  mente,il suo corpo ed il suo spirito. Ciò che nello specifico segnò il mio cambiamento nel modo di vedere la vita e nel modo di approcciarmi con il mondo fù un episodio avvenuto quando avevo 19 anni.

Mi trovavo nella fase di passaggio dall’ università alla scuola di estetica e durante il primo vero approccio con il mondo maschile nell’ambito della relazione quando inizia a percepire nel mio organismo dei cambiamenti che si manifestavano con dolori acuti all’addome e che mi costringevano spesso a mettermi a riposo per placarli;andai avanti per diversi mesi,raccontando a me stessa che non era niente di particolare, fino a quando il mio limite di sopportazione era giunto al termine ed inizia a fare degli accertamenti in diversi ospedali e centri specializzati fino ad arrivare alla fatidica diagnosi che attestava in me la presenza del Morbo di crohn (Malattia infiammatoria cronica dell’intestino,considerata autoimmune).

Conseguentemente iniziai la terapia giornaliera che riportò il mio organismo ad uno stato di equilibrio,ma che nei momenti di “stress” riproponeva delle fasi di acutizzazione della malattia;  fin dall’inizio dentro di me era presente una non accettazione delle parola “malattia cronica” e “terapia a vita”,mi ricordo che ascoltavo il dottore mentre mi parlava e una voce mi diceva che non sarei mai e poi mai stata a determinate regole dal momento che si era verificato un cambiamento dopo una nascita sana e che  a tutto questo io avrei trovato una spiegazione dato che in quel momento nessuno ha saputo rispondere alla fatidica domanda:”ma come mai è nato in me tutto questo?”.

Giunta al mio terzo ed ultimo anno di scuola per diventare direttrice tecnica nei centri di estetica,incontrai un grande Dottore,lo psicoterapeuta Alfonso Guizzardi, nonchè mio professore di psicologia,che attirò fin da subito la mia attenzione per la sua grande bravura nell’insegnamento e che consigliandomi di leggere un libro di Claudia Ranville “ogni sintomo è un  messaggio” ,ha acceso in me una lampadina che mi spinse a prendere subito un appuntamento per un colloquio privato. Presentato a lui tutto il quadro della situazione e la mia profonda volontà di guarire,iniziammo un percorso di terapia energetico-vibrazionale, grazie alla quale abbandonai volontariamente, dopo pochi mesi, la terapia.

Dopo essere trascorsi circa due anni, mi presentai in ospedale per fare i soliti esami e ricevetti la notizia (dall’ incredulo Dottore) che il mio intestino era tornato sano ed il mio organismo aveva ritrovato il suo equilibrio come se non ci fosse mai stato nulla. La malattia è recessa e la mia guerra interiore aveva trovato pace! Nessuno mi chiese come avessi fatto ad arrivare a tutto questo dato che il mondo sà che non esiste guarigione. Dall’ospedale si sono semplicemente limitati a non chiamarmi più ai controlli che ogni due anni facevo regolarmente.

Per me non ebbe importanza questo “abbandono”,io avevo accanto a me il sostegno di chi ha creduto dall’inizio alla fine in tutto ciò che desideravo,il sostegno di colui che mi diceva:”fai ciò che senti sia più adatto a te,fidati del tuo istinto”, mentre fuori da li mi sentivo una sciagurata che si ribellava pericolosamente alle regole e che si sentiva dire:”sai cosa stai rischiando?ti rendi conto di cosa fai?è molto pericoloso!”.

Mi iiziai a percepire diversa, con una luce ed un modo di vivere completamente opposto pur mantenendo i miei stessi tratti caratteriali,che prima rifiutavo e che oggi invece amo. Da qui i miei studi iniziarono a prendere una diversa direzione,sempre in linea con il benessere psico-fisico ,ma con un approccio olistico ed energetico che mi permette di vedere l’organismo sotto un’altra prospettiva e di lavorare su di esso attraverso altri metodi molto più profondi e diretti alla radice.

Cio che io propongo è un lavoro in cui metto in pratica l’unione armonica di più discipline a carattere energetico di provenienza orientale ed occidentale,finalizzate a trasmettere equilibrio,vitalita,forza energetica e lucidita mentale,in cui, di riflesso nel corpo,trovano grande beneficio lo scheletro,l’apparato endocrino,l’apparato digerente,l’apparato respiratorio,il cuore e il sistema circolatorio, il sistema linfatico,i fluidi corporei,le fasce muscolari,il sistema nervoso,la pelle,Il cervello e gli organi di senso. Tutto questo funziona attraverso un lavoro di rinnovamento cellulare che rafforza i vari sistemi e costruisce la base per lavorare e agire su ciò che risulta essere un problema per noi.

La nostra volontà e la forza di volere sono le basi di qualsiasi percorso per poter arrivare al raggiungimento dell’obbiettivo prefissato.

OBIETTIVO:Il mio obbiettivo è quello di condurre la persona verso lo scioglimento e la liberazione dei blocchi, che si sono formati al suo interno e che hanno alterato il naturale funzionamento dell’organismo,partendo dagli strati più superficiali fino ad arrivare alle radici più profonde,così da consentire al corpo di autocorreggersi attraverso tutte le sue naturali potenzialità avute fin dalla nascita.

..La medicina prolunga la vita ma non l’eterna; custodisce la vita chi custodisce la salute.

Ma è prima la salute ,che la cura della malattia; l’arte per prima venga in aiuto,quanto più siete sani. Chi vuole prolungare la vita fino a tarda età, diventi maturo di costumi,prima che vecchio…

“Regimen Sanitatis-Flos • Medicinae Scholae SalerniXIIIsec.”

Nascere non basta.
È per rinascere che siamo nati.
Ogni giorno.

“Pablo Neruda”

Ogni giorno della vita è unico, ma abbiamo bisogno che accada qualcosa che ci tocchi per ricordarcelo. Non importa se otteniamo dei risultati o meno, se facciamo bella figura o no, in fin dei conti l’essenziale, per la maggior parte di noi, è qualcosa che non si vede, ma si percepisce nel cuore.

“Aruki Murakami”

La volontà dell’uomo è il grande generatore di energia. Con la volontà e il giusto atteggiamento è possibile attingere rapidamente all’infinita riserva della forza interiore. Una persona che compie malvolentieri i propri doveri quotidiani soffrirà di una mancanza di energia. Un uomo che invece lavora sodo ma con buona volontà, è sostenuto fisicamente e moralmente dalla corrente cosmica.

“Paramahansa Yogananda”